Psicoterapia di coppia

Come per la Psicoterapia individuale (clicca qui), Vi vorrei descrivere la Psicoterapia di coppia attraverso una metafora. Scelgo la DANZA, di qualunque stile e genere.

Si narra che la danza inizia dove la parola si arresta. Psicoterapia di coppia e danza, per quanto distanti possano apparire, collocano entrambi il proprio focus sul linguaggio di comunicazione: ora verbale, ora visivo, ora paraverbale e non verbale.

Come nel ballo, il nucleo è la relazione attraverso cui i partner manifestano la specifica individualità.

Fuor di metafora, nella Psicoterapia di coppia la mia attenzione è posta sull’approfondimento, appunto, delle dinamiche di comunicazione, verbale e non verbale, attraverso cui i singoli partner si esprimono.

Sapete perché è utile tutto ciò?

Perché queste dinamiche hanno, nel tempo, formato sistemi di relazioni stabili che spesso sono, in coppia, la causa di incomprensioni e fraintendimenti.

Chiedere la consulenza di uno Psicoterapeuta è fondamentale in caso di:

  • Difficoltà di comunicazione, fraintendimenti, incomprensioni, conflitti.

  • Scarsa autostima e fiducia nel partner.

  • Difficoltà sessuali.

  • Vissuti depressivi, ansiosi e di colpa.

  • Sostegno alla genitorialità.

  • Gelosia, difficoltà di gestione del tempo individuale e di coppia.

  • Sostegno nella separazione.

I colloqui di coppia, di sostegno e consulenza sono il mezzo attraverso il quale si analizzano le situazioni conflittuali legate alla relazione affettiva. In particolare, si fanno emergere i malintesi e le differenze riguardo al “sentire” e ai vissuti all’interno della coppia.

Lo scopo della terapia di coppia è aiutare i partner a ritrovare dentro se stessi il modo migliore per danzare insieme come persone distinte, capaci di muoversi in sintonia.

Il mio lavoro insieme a Voi sta nell’accompagnarVi a sciogliere le esperienze passate, che spesso rimangono inespresse e quindi irrisolte e soprattutto a gestire conflitti presenti e futuri, mantenendo viva la scintilla del desiderio, sia mentale che sessuale.

Si lavora insieme. Ci sono io con la mia professionalità e a fianco Voi, in coppia.

Tutto inizia con un primo appuntamento gratuito di circa 1 ora, a seguito del quale sono solita riformulare, in  modo definito e chiaro, le Vostre richieste per tradurle, poi, nel percorso di lavoro più valido per Voi.

Vi indicherò, pertanto, tempi, metodi e tecniche per raggiungere l’obiettivo di benessere emotivo concordato e sarò a disposizione di ogni Vostra domanda, dubbio o chiarimento.

Se Volete comprendere nel dettaglio chi è lo Psicologo-Psicoterapeuta leggete qui sotto.

Vi voglio raccontare brevemente chi è uno Psicologo/Psicoterapeuta e quindi, indirettamente, anche chi sono io:

Lo PSICOLOGO-PSICOTERAPEUTA è un professionista che, oltre alla laurea in Psicologia (5 anni), un anno di tirocinio post-lauream e l’Esame di Stato, deve aver conseguito una specializzazione post-universitaria (4 anni) in Psicoterapia, presso scuole di specializzazione universitarie o istituti privati riconosciuti dal M.I.U.R. (Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca)

Per esercitare la propria attività, deve essere iscritto all’Albo Nazionale e Regionale degli Psicologi-Psicoterapeuti, consultabile on line (mi trovate qui) 

La parte più importante del percorso formativo di uno Psicoterapeuta, oltre a quella accademica, è l’essersi lui stesso sottoposto ad un lavoro di analisi personale e supervisione con colleghi più esperti. Ritengo che la mia esperienza più che decennale in tal senso sia il cuore vivo della mia formazione.

Durante questa formazione lo Psicologo-Psicoterapeuta impara, quindi, a riconoscere le proprie dinamiche interiori e relazionali, acquisisce strumenti tecnici specifici e sviluppa quella sensibilità empatica che consentirà d’essere egli stesso il primo “strumento” di lavoro terapeutico.

Cliccando qui trovate la mia biografia completa, il mio modo per raccontarVi cosa ho fatto fino ad oggi.